Cultura

Valle d'Aosta, una piccola regione con una grande ricchezza di arte, storia e musei

Castelli

Ad impreziosire il paesaggio della Val d’Aosta, numerosi castelli che come diamanti adornano vigneti e montagne. Tra le attrazioni turistiche da non perdere vanno indubbiamente menzionate: il Castello di Aymavilles, il Castello di Saint Pierre, il Castello Reale di Sarre e la Chiesa di Saint Léger.

Disseminati lungo tutto il suo territorio della Valle d'Aosta ci sono oltre cento suggestivi castelli, molti dei quali sono aperti al pubblico.

Tra i castelli di maggior faccino non si può non menzionare il castello di Verrès, il castello di Fénis ed il castello Sarriod de la Tour, il castello di Issogne, fiabesca dimora cinquecentesca, e le residenze amate dai reali, quali il Castel Savoia ed il Castello di Sarre.

Aosta, una piccola Roma

Aosta mostra i segni del glorioso passato romano, quando si chiamava Augusta Praetoria.

Tra i suoi monumenti più belli e meglio conservati consigliamo il Teatro romano, costruito all’epoca dell’imperatore Claudio.

Bellissimo anche il sistema di porte romane di accesso alla città di Aosta, la principale è la Porta Praetoria, posta all’ingresso orientale della città, ancora oggi in eccellente stato di conservazione.

Uno dei monumenti simbolo di Aosta è l’Arco di Augusto, costruito nel 25 d.C dopo la vittoria dei romani sui Salassi, che presenta in un unico monumento diversi stili architettonici, dal corinzio al dorico.

Ma Aosta non è solo rovine archeologiche. La Collegiata dei santi Pietro e Orso è uno dagli edifici di maggior rilievo artistico di tutta la Valle D’Aosta, sito un angolo della città di notevole interesse storico e di grande suggestione artistica. Merita una visita anche la Cattedrale di Aosta risalente all’ XI secolo, con i suoi bellissimi i campanili romanici, gli affreschi del ‘500 e quelli alto medievali.

Musei

La visita dei molti musei (tra cui archeologico, scientifico-naturale, dell’artigianato) permette di scoprire la storia, le tradizioni e la cultura di una regione particolare come la Val d’Aosta, indagando il passato per comprendere i tratti caratterizzanti del un territorio unico e della sua popolazione.

Non manca uno sguardo sull’arte: quella tradizionale ma anche quella moderna e contemporanea, custodita in importanti poli culturali dove vengono organizzate mostre di rilievo internazionale.